Canarie: tra spiagge dorate e paesaggi lunari. Fuerteventura e Lanzarote

 

Le Canarie, affascinanti isole vulcaniche dell'Atlantico, sono raggiungibili in sole 6 ore dall'Italia, con comodi voli diretti dagli aeroporti di Bergamo e Malpensa.

Ufficialmente appartenenti alla Spagna, queste isole godono di un clima mite e temperato tutto l'anno grazie alla loro posizione, spesso definita "Latitudine perfetta"; Inoltre queste zone sono considerate Duty Free, il che rende il costo della vita in loco decisamente basso, con conseguenti occasioni di acquisto di numerosi prodotti non tassati.

Con un itinerario di minimo 8 giorni, potrete visitare 2 delle più caratteristiche isole dell'arcipelago in un unico viaggio, Fuerteventura e Lanzarote.

 

FUERTEVENTURA

Il suo nome riporta subito a una caratteristica dell'isola, il vento. Il vento, presente quasi tutto l'anno soprattutto nel sud dell'isola, ha modificato i connotati di quest'isola vulcanica portando sulle sue coste la dorata sabbia del deserto del Sahara, regalando a Fuerteventura alcune tra le più belle spiagge di tutte le Canarie.  Le dimensioni di quest'isola non sono particolarmente grandi, può essere attraversata da nord a sud in circa 2 ore, dando la possibilità di essere visitata agevolmente e senza lunghi spostamenti.

La prima cosa che colpisce atterrando a Fuerteventura sono i paesaggi deserti e selvaggi dell'interno dell'isola, dove imponenti caldere vulcaniche scolpiscono l'orizzonte. L'interno dell'isola merita di essere visitato per due ragioni, la prima sono le coltivazioni di Aloe, che in questa latitudine trova il clima perfetto per crescere, dalla quale vengono ricavati unguenti, creme e bevande con importanti proprietà lenitive e antinfiammatorie. La seconda è il paesaggio stesso, brullo e arido, che è l'ambiente perfetto per un indimenticabile escursione in buggy o quod, per passare dal cratere di un vulcano a una ripidissima scogliera sul mare, e terminare l'escursione rilassandosi in una spiaggia meravigliosa.

Le spiagge sono sicuramente la principale attrazione dell'isola, ne troviamo di diverse tipologie a seconda della zona. Al Nord troviamo calette e spiagge di dimensioni ridotte ma con acqua limpida e cristallina, spesso delimitate da caratteristiche rocce vulcaniche di un nero intenso. A Est le spiagge sono spesso inserite in un contesto cittadino, la soluzione ideale per chi vuole unire la vicinanza a servizi e al mare; a sud troviamo la famosa zona di Costa Calma, forse la più conosciuta di Fuerteventura, dove lunghissime e ampie distese di sabbia dorata si incontrano con un mare più caldo rispetto al nord, data la vicinanza di questa costa al continente africano che crea un canale di corrente più tranquille; infine nella costa ovest, con alcune eccezioni, troviamo spiagge nere e imponenti scogliere a picco sul mare. Insomma Fuerteventura è la destinazione ideale sia per chi cerca il relax che per chi ama gli sport acquatici, come il Kite o il Surf.

Sull'isola non sono presenti grandi città, ma per gli amanti della Movida è imperdibile un giro a Corralejo, una città portuale a nord/est di Fuerteventura, densa di locali, negozi e discoteche. Imperdibile un cockatil in uno dei tiki bar lungo mare ammirando i contorni del vicino isolotto di Lobos.

 

LANZAROTE

A soli 40 minuti di traghetto da Fuerteventura si raggiunge Lanzarote, la "perla nera dell'Atlantico", quest'isola ha un incredibile concentrazione di vulcani, circa 140 in 845 km quadrati! Lanzarote è emozionante sin dal primo sguardo, dalle sabbie dorate di Fuerteventura si passa a un ambiente lunare, dove il nero e il rosso della terra contrastano con il blu intenso del mare. Lanzarote non è una destinazione balneare, nonostante disponga di alcune spiagge, prevalentemente di sabbia nera, è una destinazione tutta da visitare.

Il Parco Nazionale di Timanfaya è sicuramente l'attrazione principale; solo in questo parco troviamo una concentrazione di circa 50 vulcani. L'accesso al parco è proibito ai mezzi privati, può essere visitato solo in mini bus guidati da autisti esperti che vi porteranno tra crateri e antiche colate laviche ormai pietrificate, in percorsi ripidi e scoscesi con panorami che vi lasceranno senza fiato! Una curiosità, in uno dei punti più alti del parco troviamo El diablo restaurant, un ristorante che utilizza il calore terrestre per cuocere gli ingredienti dei suoi piatti!

Imperdibile poi Jameos del Agua, un complesso di grotte e tunnel vulcanici completamente ideato e plasmato dall'artista locale Cesar Manrique. In questo incredibile contesto sotterraneo si trova un risorante, un museo, un lago dove crescono gli unici esemplari di una rara specie di granchi bianchi completamente cechi, e persino un imponente auditorium ricavato nella roccia. La bellezza di questo posto lascia senza parole.

Se siete appassionati di vino nel vostro itinerario non può mancare un salto a La Geria, sito di vigneti unici al mondo, che crescono all'interno della ghiaia vulcanica e protetti dal vento dalle caratteristiche rocce a mezza luna. Qui è possibile degustare spettacolari vini bianchi e vini dolci dal sapore sapido e corposo.

Per chi ama le immersioni e i musei infine a Lanzarote si trova qualcosa di davvero interessante, il Museo Atlantico, inaugurato nel 2016 è composto da diverse installazioni sottomarine tra cui una serie di sculture ideate per adattarsi alla vita marina endemica

Per questo e altri itinerari in Spagna scrivimi a info@mobitour.biz