Una giornata a Lerici & Sarzana

Il nostro viaggio in Liguria inizia da Sarzana, bellissimo borgo della Riviera ligure di Levante.
Le principali attrazione del paese sono sicuramente le due fortezze quattrocentesche: la Fortezza Firmafede, situata nel cuore del centro storico, e la fortezza di Sarzannelo, che invece troviamo leggermente fuori dal centro città.
Nella lista delle cose da vedere a Sarzana potete anche aggiungere la magnifica cattedrale di Santa Maria Assunta, la centralissima piazza Matteotti e la casa degli antenati di Napoleone situata in Via Mazzini al civico n° 28.
Ma andiamo con ordine:

la fortezza Firmafede rappresenta un perfetto esempio di architettura militare fiorentina costruita alla fine del Quattrocento per volontà di Lorenzo il Magnifico dopo aver riportato un’importante vittoria contro i genovesi.
Attualmente è possibile visitare la piazza d’Armi, i torrioni, il camminamento sulle mura, cunicoli e gallerie sotterranee. 
All'interno della fortezza troverete anche il MUDEF (Museo delle Fortezze). Il museo è articolato in 27 sale dove viene raccontata la storia del borgo di Sarzana e delle due fortezze.
Visitare questo museo equivale a fare un vero salto indietro nel tempo e per trovarvi immersi nel medioevo tra cavalli, cavalieri, soldati e mercanti.
Il museo nel week end generalmente  è aperto dalle 10.00 alle 13.00  e dalle 15.00 alle 20.00.  

La fortezza di Sarzanello
Le origini di questa fortezza sono probabilmente antecedenti rispetto a quella della Fortezza Firmafede, anche se il castello così come la vediamo oggi risale alla fine del Quattrocento, proprio come la fortezza Firmafede.
Oggi la fortezza è aperta al pubblico ed è visitabile tutti i giorni dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00. La fortezza è raggiungibile solo a piedi e dista circa 1 km dal centro.

La Cattedrale di Santa Maria Assunta è considerata una delle più importanti di tutta la Liguria e al suo interno di può ammirare il magnifico crocifisso di Mastro Guglielmo, la croce realizzata nel 1138 considerata la croce dipinta più antica d’Italia nonché una delle opere più importanti della pittura romanica.
Altre opere di pregio che potrete ammirare sono i dipinti di Francesco Solimena e Domenica Fiasella e alcune importanti sculture rinascimentali.
All’interno della Cattedrale vi è inoltre una reliquia del sangue di Cristo, custodita in una cappella a destra dell’altare maggiore.
Mi raccomando, prima di uscire ricordatevi di voltare le spalle alla navata centrale per ammirare l’organo con ben 2500 canne risalente a metà dell’Ottocento.

Piazza Matteotti
È la piazza principale nonché centro nevralgico della vita cittadina.
La piazza sorge in luogo di un’ex distesa alluvionale, per questo si presenta con un'nomala forma irregolare, a trapezio.
Sulla piazza si affacciano due degli edifici più belli del paese: il Palazzo Roderio, sede del municipio, e il neoclassico Palazzo Podestà-Lucciardi.
Sempre in questa piazza trovate lo storico Caffè Costituzionale fondato nel 1833 dove vi consigliamo vivamente di fare una sosta caffè.

La seconda tappa del nostro viaggio è Lerici, bellissimo borgo affacciato sul Golfo dei poeti.
Il simbolo della città è indubbiamente il Castello Monumentale che dall’alto domina e protegge il borgo sottostante.
Grazie alla sua particolare struttura e alla sua grandezza crea un suggestivo contrasto con le casette colorate tipiche dei borghi liguri.
Il castello è un superbo esempio di architettura militare, considerato uno dei più belli di tutta la Liguria.
Se volete visitare il castello, potete comodamente raggiungerlo con una passeggiata nel centro storico tra i carruggi, le tipiche strette viuzze liguri.
Il castello è visitabile tutti i giorni con orario 10,00 – 12,30 | 14,30 – 17,00.
Oltre alla bellissima fortificazione a Lerici, non lontano dal cuore del centro torico, è possibile ammirare l’oratorio di San Rocco con l’annessa torre.
La torre è originaria del XII secolo e inizialmente fungeva da torre di avvistamento. È divenuta solo secoli più tardi il campanile della chiesa adiacente.
L’oratorio, invece, venne edificato nel 1287, per ospitare i pellegrini che giungevano in porto diretti alla via Francigena.

Lerici è il posto ideale dove rilassarsi, perdersi tra le sue viuzze e godere la fresca brezza che viene dal mare.

Sarà una giornata all’insegna del relax e del buon cibo, infatti, incluso nella quota di partecipazione avere un buon pranzo a base di pesce in uno dei ristoranti di Lerici.
Non dimenticate di indossare delle scarpe comode e partire all’esplorazione di questi due incantevoli borghi liguri.

PER L'ITINEARIO COMPLETO CLICCA QUI

Post precedente

0 Commenti

Lascia un commento...