Tour in Costiera Amalfitana, Procida

Procida, capitale della cultura 2022

Una delle tappe del nostro tour in Costiera Amalfitana del prossimo aprile sarà proprio Procida, l'isola che si è aggiudicata il titolo di "capitale italiana della cultura 2022".
L'isola ha una superficie di circa 4 Kmq ed è la terza in ordine di grandezza delle isole partenopee.
Come mai abbiamo scelto di inserire questa tappa nel nostro tour?
Ovviamente per onorare questa bellissima isola proprio nell'anno in cui verrà celebrata come "capitale italiana della cultura". Ma non l’abbiamo fatto solo per questo.
Procida è un'isola incantevole, lontana dagli schiamazzi di Capri e Ischia, è un vero gioiello di cui l’Italia può andare fiera.
Procida è un susseguirsi di casette colorate, antichi palazzi nobiliari, scorci mozzafiato, vigneti, limoneti, e poi spiagge e calette con un mare blu che riempie gli occhi d'incanto e bellezza.

Procida e la cultura
L'isola è la meta ideale anche per gli amanti del cinema e della letteratura, qui infatti Alphonse de Lamartine si è fermato ed ha scritto il suo romanzo Graziella. Proprio in onore di questo romanzo, a Procida troviamo la casa - museo “Graziella” , la ricostruzione di una tipica casa procidana dedicata a Graziella, protagonista del romanzo.
A Procida è stato ambientato il celebre romanzo di Elsa Morante "l'isola di Arturo" e sempre a Procida è stato girato il noto film con Massimo Troisi e Maria Grazia Cucinotta: "Il postino".
Girando per le vie di quest'isola si possono riconoscere i luoghi simbolo del film come ad esempio il porto della Corricella, la spiaggia del Pozzo Vecchio e la locanda del postino dove Mario e Beatrice (protagonisti del film) si sono conosciuti e innamorati.
Durante la nostra permanenza sull'isola, quindi non possiamo non fare un giro seguendo proprio le orme lasciate dal cinema e dalla letteratura.


Cos'altro vedere a Procida?
Oltre a seguire le orme del postino, di Elsa Morante o di "Graziella", Procida va vissuta a 360° con estrema calma. È importante passeggiare lungo le vie dell'isola cercando di scorgerne tutti gli angoli più belli.
Già prima di approdare sull'isola la prima cosa che si può scorgere in lontananza è il porto di Marina Grande con le tipiche case colorate che conferiscono un'aria allegra e solare all'abitato.
Tra tutti gli edifici sicuramente spicca il Palazzo Montefusco, ex residenza estiva del re.
Non lontana dal porto sorge la chiesa Parrocchiale di San Leonardo, la cui facciata in stile barocco ben spicca tra gli edifici del centro storico.
Una volta visitata la chiesa Parrocchiale si può raggiungere il Belvedere Piazza Dei Martiri da cui ovviamente si gode una vista magnifica sulla Corricella, il borgo marinaro più antico dell'isola.
Al centro della piazza sorge il monumento dedicato ad Antonio Scialoja (1896), insigne oratore, politico, letterato, senatore del Regno d'Italia e ministro della Pubblica Istruzione.
In fondo alla piazza sorge la Chiesa della Madonna delle Grazie, realizzata in stile barocco con pianta a croce greca. Il suo interno è impreziosito con stucchi dallo stile settecentesco che meritano sicuramente una piccola sosta.
Procedendo verso sinistra, invece, si raggiungerà la zona chiamata "vigna". Il nome deriva dall'antica coltivazione a vigneto dell'area e qui si trova un casale chiamato "Vascello". Non vi pare curioso che su questo lembo di terra si possa produrre del vino?

Procida non è solo arte, cultura e letteratura, ma anche buon cibo. È per questo motivo che nel corso della nostra visita a Procida il prossimo 16 aprile abbiamo deciso di includere un ottimo pranzo in ristorante a base di prodotti tipici locali.
Dopo questa bella passeggiata alla scoperta di Procida, una sosta rilassante è quello che ci vuole, cosa ne pensate?


Il nostro viaggio in Costiera Amalfitana è già sold-out da diverse settimane. Auguriamo a tutti i clienti Mobitour buon soggiorno a Procida ed in Costiera.
Vi aspettiamo in agenzia per prenotare il vostro prossimo viaggio!

Post successivo

1 Commenti

  • Camilla 04:32 PM

    Bellissimo articolo. Adoro Procida e la Campania in generale. Sicuramente presente in questo viaggio!

Lascia un commento...